I vigneti sul mare delle Cinque Terre

a partire da: 170,00  per un gruppo di 20 pers.

Dal centro del suggestivo borgo di Manarola, verso l’infinità di punti panoramici tra i vigneti delle Cinque Terre.

Scopri tutto

 

Adulti
Ragazzi

Descrizione

Dal centro del suggestivo borgo di Manarola, verso l'infinità di punti panoramici tra i vigneti delle Cinque Terre.

Dal centro del coloratissimo borgo di Manarola, saliremo al sagrato dell’antica Chiesa di San Lorenzo.
Ammireremo i pendii terrazzati – celebri nel periodo delle festività natalizie grazie al suo inimitabile Presepe luminoso – dove il verde brillante della vigna si combina con l’azzurro acceso del mare.

Proseguiremo lungo la valle del Rio Groppo fino all’inizio dell’antica mulattiera. Qui il percorso si inerpica con una lunga e comoda scala.
Al nostro fianco saranno gli antichi terrazzamenti; sorretti da muretti a secco, un tempo coltivati a vite e olivo, sono oggi occupati dai fiori giallo oro delle ginestre, da quelli bianco candido delle eriche e da quelli lilla della cicerchia.

Terminata la risalita a 335 metri sul livello del mare, visiteremo Volastra.
Piccolo borgo originariamente costruito dai Romani, era chiamato anticamente Vicus Oleaster (villaggio degli ulivi).
Dal sagrato del Santuario di Nostra Signora della Salute inizieremo il sentiero che passa in mezzo ai vigneti, una sorta di passerella avvolta da queste secolari piante.

Lo sguardo non abbandona mai il mare e saremo testimoni dell’immane fatica che ha da sempre caratterizzato il lavoro di chi abita e coltiva queste zone.
Incontreremo un’infinità di punti panoramici sopra i paesi delle Cinque Terre; potremo avere anche la fortuna di incrociare uno dei famosi trenini a cremagliera: attraversano perpendicolarmente i vigneti, utilizzati per il trasporto dell’uva durante la vendemmia.

Dopo esserci inoltrati in zone occupate da freschi boschi misti, inizierà la ripida discesa.
Contornati da profumi e colori della macchia mediterranea, la affronteremo con calma, fino a giungere al piccolo borgo di Corniglia, una perla arroccata sul promontorio roccioso a 100 metri sul mare.
Dopo una breve visita al centro, ai suoi strettissimi “Caruggi” e alle sue terrazze panoramiche, scenderemo per la “Lardarina” la lunga scalinata a zig-zag di mattoni rossi e quasi 400 gradini che ci porterà comodamente alla stazione ferroviaria.

4 ore circa.
(9-13.30)

  • Lunghezza: 8 Km

  • Dislivello: 400 metri

  • Difficoltà: medio-facile

Tour accompagnato da guida ambientale ed escursionistica certificata

Trasferimenti, extra in generale